un altro personaggio

Oggi vi vorrei presentare un altro personaggio. Le nostre strade si sono incrociate e ormai da quasi tre anni mi perseguita. Veramente, non sto esagerando. Non riesco a liberarmene. Credo che, l’unico esorcismo possibile sia la scrittura. Accade molto spesso. Anche questo è un personaggio molto particolare. Uno stalker inusuale, per non dire unico nel suo genere. Un vero e proprio ingegnere virtuale. Non so che effetto farà a voi. Per quanto mi riguarda provo per lui molta tenerezza e a volte rabbia, l’ambivalenza classica che viviamo quando amiamo qualcuno. E lui per me è come un figlio. A volte lo abbraccerei, a volte….mi avete capito no? Solo intraprendendo l’impossibile mestiere della scrittura si capiscono veramente tante cose. Sulla propria pelle intendo. Quando mi capitava per esempio di leggere “On Writing” di Stephen King certe sue testimonianze erano estremamente teoriche e le avvertivo così lontane. Adesso so che cosa significa dire che i personaggi e la trama prendono vita e intraprendono sentieri inaspettati. Sono così vivi che in certi momenti ti aspetti che bussino alla tua porta e ti si parino di fronte. Ti capita di parlarci, ti fanno ridere o piangere, a seconda dei casi, e non riesci più a liberartene. Il mio stalker innamorato lo chiameremo Passafrottole, un nome estremamente evocativo. Continuate a seguirlo. Ne sentirete delle belle sul suo conto prossimamente. Dimenticavo, il suo nome è Bruno. Lui è il creatore della ingegneria virtuale, è un abile manipolare, è un prestigiatore, camaleontico, attore consumato che sembra uscito dall’Actor’s Studio. Lui è un ingegnere della seduzione, un costruttore di universi paralleli. Lui è ossessionato, impaurito, disperato. E’ una questione di sopravvivenza. Lei dovrà essere sua. Per fare questo la priorità sarà l’assoluto controllo della sua vita. Ma non è finita qui.

Annunci

l’investigatore dell’ombra

Ha vissuto mille vite. Può assumere altrettante identità. Non sa quale sia la sua origine, né, tanto meno, quale potrebbe essere il suo futuro. E’ un abitatore dell’oscurità. Il suo destino è di confrontarsi continuamente con il Male, il piacere maligno del Male. Non ricorda dove si trovava ieri. Né dove la sua missione lo condurrà domani. Il suo nome è Ombre, lui è l’Investigatore del Lato Oscuro, degli abissi più insondabili dell’animo umano. Basta che un bambino o un pensiero puro come quello di un bambino pensi intensamente a lui per materializzarlo. Ed eccolo pronto a rispondere a quel disperato urlo di disperazione o il dolore lancinante di una vittima sopraffatta dal Male. Il suo assassinio non rimarrà impunito, anche se il caso è stato archiviato. La sua missione è quella di rendere giustizia a coloro che non l’hanno ottenuta e che vagano in pena nello spazio siderale in cerca di pace.